Cosa stai cercando?

Scopri l'Umbria

SE CERCHI CASA IN UMBRIA VIENI DA SPOLETO'S HOME

Se cerchi casa sei arrivato nel posto giusto! Vieni a trovarci nella nuova agenzia di Spoleto, in via Giuseppe di Vittorio, 6 (zona Pavone), potrai scegliere l'immobile che fa per te sfogliando il nostro catalogo e se non troverai nel nostro ampio database di appartamenti, case e casali ciò che cerchi i nostri property finders saranno lieti di aiutarti a trovare la casa dei tuoi sogni. Basta chiedere!

Leggi tutto...
Buona Pasqua da Spoleto's Home

Spoleto's Home augura Buona Pasqua ai suoi 'seguaci' e dà appuntamento la prossima settimana nel nuovo locale di via Giuseppe di Vittorio, 6. Venite a trovarci, troverete competenza e cortesia e una squadra di professionisti attenti alle vostre esigenze e pronti all'ascolto.

Leggi tutto...

(Emanuela Duranti) Vorrei soffermarmi e guardare dall’alto la pianura spoletina, che in epoca preistorica era un lago: “Lacus Umber”, che nel tempo si è ritirato e la valle definitivamente bonificata nel Medioevo.  Guardando la Mappa (XVI-XVII sec.)vediamo ben disegnata la rete di fiumi e torrenti che attraversano la valle e l’antico tracciato della Flaminia, che venendo da Roma entra in Spoleto e ne esce per andare verso Foligno, incrociando la Via della Spina. Via antichissima, che univa Spoleto e Camerino, percorsa dai pellegrini diretti alla Madonna di Loreto e importante via della Transumanza. Intorno una corona di monti, quasi a protezione, a est la Catena Appenninica, a ovest la catena dei Monti Martani

Spoleto sorge sul colle Sant’Elia, cioè dedicato al Sole, alle falde del Monteluco. Fin dai Romani considerato luogo sacro. Sul Monteluco troviamo il Bosco Sacro, anticamente dedicato a Giove, tappa della Via Francigena, qui soggiornò San Francesco che guardando la vallata disse: “Nihil jucundius vidi valle mea spoletana”.

Questo luogo è fin dall’antichità dedicato alla contemplazione, alla meditazione, alla preghiera. Passeggiando nel silenzio del bosco, non si può non percepirne la spiritualità ed essere pervasi da un grande senso di pace, che questo luogo naturalmente comunica. Già nel periodo preistorico è testimoniato l’uso delle grotte carsiche, dove hanno soggiornato tanti eremiti votati alla vita ascetica. Da questi primi insediamenti eremitici risalgono le formazioni delle prime comunità monastiche. Ce ne parla Gregorio Magno che riferisce la presenza di monaci orientali e di monasteri raccolti intorno a S. Giuliano, fondato dal monaco siriano Isacco. La presenza dei monaci siriani fu determinante per la diffusione del Cristianesimo in Umbria a partire dal VI secolo. Nel VI sec. nasce anche un movimento ascetico femminile per opera della vergine Gregoria e di Calvezia, figlia del vescovo di Spoleto Spes. Dopo il XIII secolo,  l’incontro della tradizione ascetica e la spiritualità francescana dà origine a un vasto movimento ascetico femminile con l’esercizio della penitenza volontaria. Nel 1232 nasce una comunità regolare, il Monastero di Santa Maria Inter Angelos, che s’insedia lungo il Giro dei Condotti, lungo il quale nacquero altri Eremi, tra cui, ancora visibile, anche se ormai diroccato, l’Eremo di San Leonardo. Nei primi del 1300, Bonifacio VIII emana una nuova costituzione, la “Periculoso”, che impone la clausura a tutte le monache, che sono costrette a scendere a Spoleto e a fondare i monasteri vicino alle mura della città.

Periculoso afferma:

Desiderando provvedere alla situazione pericolosa e abominevole di alcune suore, che, rinunciando alle redini della rispettabilità e abbandonando impudentemente la modestia e la naturale timidezza del loro sesso [...] stabiliamo fermamente [...] che le suore collettivamente e individualmente, sia al presente che in futuro, di qualunque comunità o ordine, in qualunque parte del mondo essi possano essere, dovrebbero d'ora in poi rimanere perpetuamente chiusi nei loro monasteri [...] affinché [le monache] siano in grado di servire Dio più liberamente, interamente separati dallo sguardo pubblico e mondano e, essendo state rimosse le occasioni di lascivia, possono salvaguardare diligentemente i loro cuori e corpi in completa castità ".

 

Testo sul quale si potrebbe lungamente dibattere …

Leggi tutto...
© 2019 Spoleto's Home di Claudia Cencini. P.IVA 03649250549