foto 0

Spolia 4, il canto della terra oggi protagonista della Valle Spoletana

Parte oggi, martedì 1° ottobre, un ciclo di iniziative per il rilancio del territorio spoletino

Spolia 4° - Spoleto - Chiesa di Sant’Angelo - Camporoppolo 1° Ottobre 2019
Il Canto della Terra - Agricoltori_Artieri Santi & Cavalieri

Progetto e cura: Studio A'87
Collaborazione: Associazione Pro Loco Amici di San Giacomo e Associazione Pro Beroide
Patrocinio: Comune di Spoleto.

San Giacomo - Camporoppolo di Beroide ...“In Cammino"

Programma - Martedì 1° ottobre 2019
"In Cammino" … alla scoperta della Valle Spoletana
Ore 20:30 - Partenza da San Giacomo (Piazza del Castello - Corso Flaminio)
Intervento di Agostino Lucidi - Ricercatore Cedrav (Centro per la documentazione e la ricerca antropologica in Valnerina e nella dorsale appenninica Umbra).

Ore 21:30 - Chiesa di Sant’Angelo di Nace (Sant’Agnorillu) Camporoppolo di Beroide
Intervento di Agostino Lucidi: “Acqua, elemento vitale. Bonifica del territorio della Valle Spoletana.
Proiezione video-fotografica di Emanuela Duranti: “….Vivi Come Terra Fertile….”
°

Iniziativa per sensibilizzare il recupero della “Chiesa di Sant’Agnorillu” … e “continuare ad andare a cavallo!”
La particolare bellezza di questo piccolo monumento romanico del XIV sec. è sempre visibile a tutti i passanti, ma la sorpresa è all’interno dove le testimonianze degli affreschi, benché danneggiati dai recenti terremoti, sono pregevoli e ricchi di simbologie ancora percettibili: la rappresentazione dell’Apostolo Giacomo e il suo baculus da viaggio a testimoniare la devozione per il Cammino dei pellegrini diretti a Santiago de Compostela, dovrebbe essere beneaugurante… Il territorio contiene infinite storie e vicissitudini, nel 217 a.C. vi si accampò Annibale, prima del fallito attacco alla Città di Spoleto. Dopo oltre un secolo (82 a.C.), fu teatro della cruenta battaglia tra gli eserciti di Mario e Silla... - ".. ancora oggi il 30 dicembre e l’ultima domenica di maggio di ogni anno, cavalli e fanti avvertono i fremiti e gli spasimi di quello scontro sanguinoso...”
Nei campi, tra i Castelli di Azzano, Beroide, Protte e San Giacomo, la chiesa romanica di Sant'Angelo, domina solitaria sull'antico tratto della Via Flaminia da Spoleto per Foligno. E’ la Strada della 'Conversione’ di Francesco d’Assisi in viaggio verso Le Puglie per combattere ed essere cosacrato “Cavaliere”. Più avanti, durante un suo ritiro spirituale nell’umile eremo di Monteluco, benedirà la sua “Valle Spoletana”, territorio fecondo anche se con lunghi periodi di grandi crisi sociali che condizionavano la vita degli abitanti, prevalentemente agricoltori e artigiani, costretti a difendersi e chiudersi in castelli rurali, ancora oggi costantemente vissuti e protetti.
In questa immensa vallata, manca una forte promozione per le attività locali e attenzione per chi vi abita. Il sistema politico-economico ha reso difficile la vita alle aziende agrarie, c’è chi continua a coltivare la terra e privilegiare la vita collettiva nel più possibile connubio uomo-natura, ma persiste lo spopolamento, l’abbandono della terra, con il conseguente disastro economico, l’esasperazione dei vecchi e dei giovani che hanno poche prospettive.
Ci sono alcune realtà locali ben organizzate, come l’associazione Pro Beroide e la Pro Loco Amici di San Giacomo, comunque occorrerebbero ancora altre collaborazioni propositive di amministrazioni pubbliche e private per condividere un progetto di resistenza e di rinascita culturale di tutta la Valle Spoletana …(f.t.)
*
Organizzazione: Emanuela Duranti (347 9243439), Stefano Settimi, Franco Troiani; Associazione Pro Beroide 377 1605343; Associazione Amici di San Giacomo 328 7380591
Prossima programmazione: “In Cammino… alla scoperta del territorio” tra Sangiacomo e Beroide, ultima settimana di ottobre.

© 2019 Spoleto's Home di Claudia Cencini. P.IVA 03649250549